Un piccolo concetto che cambia tutto

Le teorie X e Y, e più tardi la teoria Z, hanno dato una chiave di lettura per capire come le convinzioni profonde di un imprenditore o di un capo plasmino l’organizzazione che gestisce.

Cattura

La teoria X del comando e controllo funziona bene e porta buoni risultati per l’azienda.

È anche il metodo più diffuso e facile da copiare (visto che tutti noi replichiamo naturalmente ciò che conosciamo).

E allora perché cambiare?

Le motivazioni possono essere essenzialmente due:

  • avere risultati migliori / crescere / affrontare il mondo che cambia (solitamente la spinta viene dai concorrenti che, organizzati in modo migliore, hanno risultati migliori);
  • stare meglio come persone (il comando e controllo è senza dubbio il sistema più usurante, sia per chi è comandato che per chi comanda);

Ma avere delle buone motivazioni non basta!

Il metodo Toyota, o lean o kaizen o miglioramento continuo o come volete chiamarlo, è diventato un punto di riferimento come risultati prima per l’automotive e poi per molti altri settori, ma in tantissime aziende non ha attecchito e in molte altre ha avuto applicazione parziale.

Perché?

Perché è, innanzitutto, una nuova distribuzione del potere!

d3

La persona più importante deve essere chi è a contatto col prodotto/cliente…ed in questo caso non è solo un modo di dire!

Se si vuole veramente un miglioramento continuo all’interno dell’azienda, i manager devono essere a servizio dei lavoratori.

Per applicare tale metodo bisogna quindi essere profondamente convinti che tutti abbiano voglia d’imparare e di cambiare, che le persone vogliano trovare parte della loro realizzazione nel lavoro.

Affermare che gli ostacoli all’implementazione sono le differenze culturali, di prodotto o altro, equivale a nascondersi dietro un dito; l’ostacolo vero sono le nostre paure, in primis quella di cedere il potere verso il basso.

E le autoorganizzazioni?

Ho la forte sensazione che valga lo stesso.

Siamo di fronte all’avanguardia delle organizzazioni, ci stanno già facendo vedere grandi risultati ma per pensare di seguirli dobbiamo avere le loro stesse convinzioni, altrimenti, come con la lean, non faremo altro che copiarne con grande fatica la forma per poi ottenere poco o nulla.

Gli ostacoli tecnici ancora una volta non saranno il vero problema.

In un film di Sergio Leone uno dei personaggi diceva: “le domande non sono mai indiscrete, le risposte lo sono a volte” e allora io mi sento di farvi una domanda:

“Voi fino a dove vi sentite di arrivare nella distribuzione del potere?”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...