Plan – Do – Check – Act sull’organizzazione

Il PDCA, per chi non lo conoscesse, è un ciclo composto da quattro fasi: Plan – Do – Check – Act che si applica a qualunque cosa, dal processo commerciale, a quello produttivo, dalla strategia alla lavorazione meccanica (per maggiori info https://it.wikipedia.org/wiki/Ciclo_di_Deming).

E l’organizzazione?

Molto spesso si identifica con un organigramma piramidale che solitamente diventa vecchio il giorno stesso in cui viene appeso alla bacheca.

Per non parlare delle mansioni o job description…

In sostanza abbiamo in azienda uno standard fumoso e che non si aggiorna dal basso: il contrario di quello che insegna la LEAN!

Cosa vorrebbe dire fare PDCA in un’organizzazione?

Innanzitutto serve un riferimento, uno standard, che deve rendere chiare le deleghe e quindi le aspettative dei colleghi verso un dato ruolo.

A seguire serve un processo di miglioramento che, a partire dai risultati e dalle esigenze mutevoli dell’azienda, modifichi lo standard iniziale.

Per questo mettere una persona in un ruolo diventa un esperimento!

Cambiano le condizioni al contorno, la persona invecchia, cambia la sua motivazione…

Tutto questo dovrebbe essere in carico alle risorse umane ma:

1 – sempre più spesso le risorse umane sono una funzione centralizzata che ha poco contatto con i rami più lontani

2 – difficilmente si può tener conto della valutazione 360 o anche solo di quella fra pari

3 – le posizioni di potere diventano sempre più difficili da cambiare man mano che ci si avvicina al vertice (ossia dove sarebbe più importante intervenire per influire sul risultato aziendale. In merito guardatevi il principio di Peter… https://it.wikipedia.org/wiki/Principio_di_Peter)

Cosa porta l’autoorganizzazione?

Un sistema fluido in cui il potere è scomposto e non accentrato e quindi facilmente modificabile.

Chiarezza organizzativa = uno standard che non lasci dubbi

Governance diffusa = la rielaborazione delle tensioni che nascono dal basso

Chi è che comanda? Le esigenze dell’azienda e la voce di chi opera nei ruoli collegati.

Iniziamo a fare kaizen sull’organizzazione!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...