5 scimpanzé ci spiegano la cultura aziendale

Difficile dire cosa sia davvero la cultura aziendale, spero di avervi dato qualche idea con l’esempio dscritto nel video.
La definizione migliore che ho trovato è quella di Edgar Schein:

“La cultura organizzativa è l’insieme coerente di assunti fondamentali che un certo gruppo ha inventato, scoperto o sviluppato mentre imparava ad affrontare i problemi legati al suo adattamento esterno o alla sua integrazione interna, e che Continua a leggere “5 scimpanzé ci spiegano la cultura aziendale”

Pensate positivo per il 2019: pensate B-corp!

Il mio modo per farvi gli auguri quest’anno vuol essere uno spunto per pensare al business in maniera diversa. Dopo aver approfondito un po’ il modello B-corp la speranza che crei un effetto valanga è tanta, perchè ci sono tante cose da cambiare in questo mondo e nell’economia attuale. Storicamente le aziende nascevano radicate nel contesto sociale e non era infrequente che i loro fondatori aspirassero ad una ricaduta positiva sul loro territorio oltre che al giusto profitto. Ad un certo punto tutto questo si è perso e ci si è avviati su una strada focalizzata unicamente al ritorno di … Continua a leggere Pensate positivo per il 2019: pensate B-corp!

Riunioni su riunioni e alla fine non cambia mai niente. Perchè?

Esiste un processo, troppo spesso sottovalutato, che mantiene l’organizzazione al passo con le necessità interne ed esterne: la modifica delle responsabilità continuative.
Se ci si accorge che una persona dovrebbe occuparsi anche di qualcos’altro oltre a ciò che fa attualmente le opzioni sono poche:
1 il capo / titolare decide (spesso in modo superficiale e scontentando parecchie persone)
2 il richiedente e chi occupa il ruolo sono in conflitto e quindi si ferma tutto e si rimane sulle posizioni iniziali
3 il richiedente e chi occupa il ruolo sono in sintonia e quindi si accordano sul “darsi una mano”.

Continua a leggere “Riunioni su riunioni e alla fine non cambia mai niente. Perchè?”

Quali soluzioni sei disposto a provare?

Dalla sociocrazia arriva un concetto molto semplice e intuitivo: riconoscere in ogni momento qual è la soluzione che ritengo ideale e quali altre soluzioni posso ritenere accettabili da provare.
Troppo spesso vedo riunioni e lavori di team rallentati da qualcuno che insiste sulla propria soluzione senza accorgersi che ce ne sono altre che risolvono il problema Continua a leggere “Quali soluzioni sei disposto a provare?”

Le mission ci hanno portato fin qui, le purpose ci permetteranno di migliorare il mondo

Recentemente ad un evento sul self management un consulente ha introdotto l’argomento purpose con la domanda: “cosa vi fa uscire dal letto la mattina?”.
Come individui diamo il meglio di noi stessi se sentiamo che quello che facciamo ha un fine più alto del semplice guadagno, e le aziende essendo gruppi di individui non fanno eccezione.
Solitamente quello che dovrebbe guidare un’azienda è la sua mission, ma troppo spesso questa si concentra sul produrre il miglior prodotto o dare il miglior servizio al cliente.

Continua a leggere “Le mission ci hanno portato fin qui, le purpose ci permetteranno di migliorare il mondo”

Siete una startup? Autoorganizzatevi!

Prima di congelarvi in una struttura rigida e non evolutiva date uno sguardo ai nuovi modelli.
Mantenere la giusta flessibilità e combinarla con la chiarezza organizzativa è la strada migliore per impiegare al meglio le persone disponibili e anche per definire chi manca nel vostro team.

La startup ha alcuni bisogni particolari difficili da soddisfare con una configurazione tradizionale:

Continua a leggere “Siete una startup? Autoorganizzatevi!”